Il caso di Erik e Diana

Ciao amici
Oggi vogliamo proporvi la vicenda di Erik E Diana
Abbiamo incontrato per la prima volta Erik e Diana a dicembre 2019.
Stavano cercando la loro prima casa. Abbiamo proposto loro diverse soluzioni ma non erano pienamente soddisfatti.
In questo periodo, abbiamo avuto modo di parlare con loro, capire quali fosse ro i loro obiettivi di vita, le loro necessità ed i loro sogni.
L’ Acquisizione delle informazioni è stata recepita e presa a cuore dal nostro team che alla quinta casa che gli mostriamo, subito se ne innamorano.
La proprietaria ci aveva contatti il giorno 19 febbraio perché aveva sentito parlare bene di noi :-)
Visioniamo l’immobile e subito il pensiero va ai due giovani ragazzi. Ci diciamo: SI, è propri la casa per loro.
Tanto che Sabato 29 febbraio 2020 organizziamo il primo sopralluogo ed il sabato seguente ritornano a vedere la casa con i genitori.
Avendo avuto il benestare anche dalle famiglie, domenica 8 marzo ci contattano per fissare un appuntamento per fare la proposta di acquisto che avviene mercoledì 11 Marzo 2020.
La proposta viene accettata dai proprietario senza nessuna remora.
Purtroppo il periodo “covid” non ha contribuito ad un veloce rogito. Sappiamo tutti cosa succede al 6 marzo 2020 in poi. E purtroppo le cose incominciano ad andare non alla perfezione anche per i ragazzi.
Lui viene messo in cassa integrazione per qualche mese e la banca, alla quale si erano gia’ rivolti per la concessione del mutuo (approvato!), si sono trovati davanti alla sorpresa di dovere ripresentare le ultime buste paga ma ….senza la scritta ” cassa integrazione” (che nel frattempo, i rispettivi datori di lavoro avevano chiesto causa covid”. NOOOO. E adesso che facciamo?
Loro che erano certi di poter avere il mutuo, perché la banca già gli aveva espresso parere favorevole. Si sono quindi trovato nell’incertezza di non potere concludere il loro acquisto.
Per farla breve, alla fine Erik ritorna a lavorare a pieno regime e ritornano in banca con le buste “piene”. Prima provano a chiedere un mutuo al 100% ma vediamo che le tempistiche si stavano allungando troppo. Anche perché i proprietari avevano necessità di rogitare entro l’11 febbraio 2021.
E adesso, cosa facciamo?
Proviamo un’altra opzione: mutuo al 80%.
I ragazzi vanno in banca con cui eravamo in contatto il 7 di gennaio e, come per magia, finalmente il 4 febbraio ci vediamo tutti davanti al Notaio.
Tutto è bene ciò che finisce bene.
Finalmente Erik e Diana sono proprietari della casa dei loro sogni ed i venditori si sono sollevati per l’avvenuta vendita nelle tempistiche prefissate.
E noi felici perché siamo riuscite rendere gioiose due famiglie.
Puoi leggere la recensione della giovane coppia qui.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricerca veloce mq
trova casa Il trova case
Descrivi la casa che stai cercando.
La troveremo per te!
facebook Seguici su Facebook
E diventa nostro fan.